Pitti Mosaici

Pitti Mosaici
Materiali: / /
 LA TRADIZIONE DELL'ARTIGIANATO 

Pitti Mosaici è stata fondata a Firenze nel 1982 da Emilio de Filippis (detto Ilio) e nasce dall’esperienza di 3 generazioni di artigianato artistico: iniziata nel XIX secolo con Nonno Emilio I il quale si specializzò a Parigi nella scultura di marmo, continuò col figlio Ernesto nell’ambito dell’architettura monumentale, religiosa e residenziale.
Oggi il nipote Ilio, con i due figli Isse e Iory, 4^ generazione della famiglia de Filippis, guida i maestri mosaicisti nella creazione di pannelli, quadri e tavoli intarsiati seguendo l’antica tecnica rinascimentale del commesso fiorentino in pietra dura e semipreziosa, conosciuta anche come “l’arte della famiglia Medici” o “pittura di pietre”. Nell’antico laboratorio, situato vicino allo showroom nell’edificio che ospitò la prima residenza della famiglia Pitti, gli artigiani di Pitti Mosaici lavorano le Pietre Dure per creare opere uniche dalla qualità museale, detta “zero gap” in quanto la commettitura fra le pietre sagomate è talmente precisa da non far passare neanche un filo di luce.
In circa 40 anni di attività, Pitti Mosaici ha realizzato anche grandi opere decorative a livello architettonico/progettazione d’interni in giro per il mondo ed è anche grazie a tali esperienze che oggi il team vanta la presenza di architetti, ingegneri e designer, oltre agli artigiani della pietra dura.

Attività: Mosaico artistico, commesso fiorentino in pietra dura realizzati a mano

Galleria fotografica

foto-galleria-1
foto-galleria-2
foto-galleria-3
foto-galleria-4
foto-galleria-5
foto-galleria-6
foto-galleria-7
foto-galleria-8
foto-galleria-9
foto-galleria-10
foto-galleria-11
foto-galleria-12