V.M. Preziosi Firenze

V.M. Preziosi Firenze
 ARTE DA INDOSSARE 

Valerio Salvadori nasce nel 1966 a Firenze, dove vive e lavora. Dal 1980 al 1985 frequenta l’Istituto Statale d’Arte di Firenze, presso il quale consegue il diploma di Maestro d’Arte in Oreficeria, e, successivamente, comincia a lavorare presso alcuni laboratori orafi fiorentini. Dal 1989, nel proprio atelier orafo, V.M. Preziosi Firenze, si dedica prevalentemente alla progettazione e alla realizzazione di gioielli, dando grande importanza all’uso degli smalti.
Nel 1992 dà inizio ad un’attività di designer, applicata non solo alla gioielleria ma anche all’accessorio moda e al complemento d’arredo. Dal 1999 si occupa dell’ideazione di gioielli al computer; da questo approccio progettuale nasce l’ispirazione per i gioielli e gli accessori moda della collezione Redó. In questi anni le sue creazioni sono state presentate e apprezzate in vari mercati sia italiani che esteri (Russia, Giappone, Emirati Arabi, Austria). La padronanza di tecniche artistiche tradizionali, la filosofia del lavoro in evoluzione, l’attenzione per l’arte contemporanea e il mondo della moda divengono le componenti determinanti del lavoro di Valerio Salvadori. Lo stile dell’artista è identificabile con la sua personale ed eclettica creatività, che gli consente il passaggio dalla rigidità delle geometrie al calore del figurativo, caratterizzato dall’uso dei materiali che lo stimolano a elaborare soluzioni originali e di grande effetto, mettendo insieme la grande tradizione artistica e artigianale di Firenze e i nuovi sistemi di progettazione e prototipazione. Tali procedimenti lo portano alla realizzazione di gioielli e oggetti di design in cui i materiali (oro, acciaio, argento, bronzo, pelli pregiate, materiali sintetici) sono modellati con raffinatezza e la tecnica degli smalti non si limita a puro fattore cromatico, ma riassume in sé la forza del disegno. Dal 2002 realizza corsi e seminari di design e progettazione al computer presso scuole statali e private. Nel 2006, con altri artisti, fonda l’Associazione Casa Benvenuto Cellini, con sede nella dimora storica del famoso orafo e scultore fiorentino del Cinquecento, situata a Vicchio del Mugello, nelle vicinanze di Firenze. Dal momento della sua costituzione, l’Associazione organizza e partecipa con i propri lavori a mostre ed eventi, adoperandosi per divulgare l’arte della scultura in metallo reinterpretata in chiave contemporanea. Nell’Aprile del 2007 la sua opera “Anello Redó” entra a far parte della collezione permanente del Gioiello Contemporaneo al Museo degli Argenti di Palazzo Pitti a Firenze. Nel 2009 cura la pubblicazione Mani al Quadrato, libro realizzato grazie al contributo della Camera di Commercio di Firenze.

Attività: Gioielli in oro, argento, bronzo, acciaio ed accessori moda.

Galleria fotografica

07
02
01
03
04
06
05-2
09-2
08